Chi sono

Immagine di Fabrizio Caccavello

Web Accessibility Expert
User Experience Designer

Cosa faccio

Collaboro con organizzazioni nazionali e internazionali, pubbliche e private, per le tematiche legate all'accessibilità:
  • Faccio consulenze, attività di formazione e seminari divulgativi.
  • Eseguo verifiche di accessibilità su progetti già realizzati.
  • Definisco percorsi di sviluppo web che includano i requisiti di accessibilità.
  • Collaboro nella definizione di requisiti e strategie per lo sviluppo di applicazioni di qualità.
  • Creo interfacce utente accessibili.

Rendere accessibili le applicazioni al maggior numero possibile di persone, indipendentemente dalla disabilità, è un obiettivo imprescindibile. Per raggiungerlo è necessario agire con strategie di accessibilità by default e con attività di semplificazione dei processi.

Con chi lavoro

  • Presto la mia attività presso l’Agenzia per l’Italia Digitale come consulente in User Interface e User Experience. Nel recente passato anche come consulente super senior in Accessibilità.
  • Sono fondatore e amministratore di Akebia, agenzia di sviluppo di progetti web.
  • Faccio consulenze, formazione, attività di supporto allo sviluppo, verifiche di accessibilità, progettazione accessibile, in prima persona e per conto di altre oranizzazioni:
    • Agenzia per l'Italia Digitale
    • Docebo
    • Poste Italiane
    • Gruppo Spaggiari Parma
    • Unitelma - Università telematica
    • ISTAT
    • The Level Group (Dolce e Gabbana eCommerce)
    • Siteimprove
    • ForumPA
    • SMAU

All'interno della collaborazione in Agenzia per l'Italia Digitale ho collaborato, a vario titolo ai seguenti progetti:

  • Analisi e verifiche tecniche nell’ambito dei compiti di monitoraggio su accessibilità conferiti ad AgID dalla normativa vigente.
  • Definizione struttura dei contenuti e accessibilità del progetto www.pubbliaccesso.gov.it
  • Analisi e supporto per la parte accessibilità del sito www.agid.gov.it
  • Analisi e coordinamento delle attività per l'accessibilità e UX del progetto www.indicepa.gov.it coordinando per AgID sui temi di accessibilità il gruppo di lavoro di Hewlett-Packard, titolare del progetto.
  • Progettazione e coordinamento delle attività per il progetto www.rndt.gov.it compreso studio UX e UI e accessibilità.
  • Strategie, accessibiltà, UX, UI e coordimanto delle attività per la riorganizzazione del progetto www.dati.gov.it
  • Partecipazione alla definizione dei percorsi di pubblicazione dei profili nazionali dei metadati e dei servizi per la Pubblica Amministrazione (DCAT-AP_IT e CPSV-AP_IT).
  • Stretegie, analisi, organizzazione attività e supporto per le fasi di UX, UI e accessibilità per il progetto www.servizi.gov.it
  • Creazione di UI e contenuti, scritti in formato reStructuredText o Markdown per l’ambiente ReadTheDocs
  • Strategie, supporto organizzazione e attività per il trasferimento e riadattamento del progetto www.basidati.gov.it
  • Analisi accessibilità per il progetto www.design.italia.it
  • Progettazione delle interfacce utente accessibili per vari progetti subordinati al servizi SPID - Sistema pubblico di Identità Digitale

Attività in accessibilità

Nel corso degli anni dedicati allo sviluppo di applicativi web mi sono impegnato in attività di definizione di standard e infrastrutture per l'accessibilità:

  • sono membro della commissione e-Accessibility di UNINFO (ente di normazione italiano) di cui sono coordinatore del gruppo di lavoro "Adozioni e traduzioni";
  • ho fatto parte del gruppo di lavoro per la traduzione delle WCAG2.1 (documento tecnico di riferimento per la Legge 4/2004 per l'accessibilità ICT);
  • ho partecipato ai gruppi di lavoro per la definizione dei profili professionali per il Web secondo specifiche CEN nel procetto skillprofiles.eu; tale lavoro, ripreso da UNI, nel gennaio 2016 ha portato alla pubblicazione della norma multiparte UNI 11621-1/4: 2016 Attività professionali non regolamentate – Profili professionali per l’ICT, che nella sua parte 3 va a normare i Profili professionali relativi alle professionalità operanti nel Web.
  • Sono membro del Consiglio direttivo di IWA Italy, sezione italiana di International Web Association.

Un po' di storia

Mi occupo di internet dal 1995, tempo da considerarsi immemorabile per il mondo legato a internet. Nel 1999 ho aperto Akebia la mia Web Agency. Nel 2000 ho fondato, insieme ad altre persone, uno dei primi giornali online d’Italia, www.orvietonews.it di cui sono ancora l’editore.

Mi sono subito occupato dello sviluppo di piattaforme web complesse basate su Apache-PHP-MySQL.

Ho ideato e realizzato già dal 2002 (in collaborazione con altri colleghi) SmartControl, una piattaforma di Knowledge Management. Una soluzione Service Oriented Application che oggi potrebbe definirsi come un servizio cloud.

Mi sono interessato subito alle tecniche di sviluppo accessibile, seguendo e applicando anche in Italia in progetti primordiali quanto stabilito dalla Section 508 (1998) in materia di accessibilità web. Ho seguito poi tutte le fasi legate alla Legge 4/2004 sull'accessibilità. Nel 2005 ho realizzato uno dei primi progetti fondati sul rispetto della normativa di accessibilità: "Comuni Accessibili", coinvolgendo 6 Pubbliche Amministrazioni locali.

Dal 2005 sono iscritto alla Intenational Webmasters Association organizzazione che dal 2015 ha preso il nome di International Web Association e sono membro del Consiglio Direttivo della sezione italiana IWA Italy  e mi sono impegnato a seguire i principi etico-professionali definiti come standard internazionali.

Sono convinto che la ricerca della semplicità (ne parlavo già nel 2008 in questo articolo) sia una delle strade primarie per arrivare alla realizzazione di progetti web accessibili, usabili e di gradevole presentazione. Questa ricerca non può che passare per una riduzione ragionata degli elementi che fanno parte di un progetto. Ridurre non significa dare di meno, ma presentare al meglio i contenuti in una forma fruibile e graficamente elegante.

Dal settembre 2008 sono autore e coordinatore della risorsa online www.webaccessibile.org, la risorsa ufficiale di IWA in lingua italiana sull’accessibilità.

Responsive Web Design: è la tecnica introdotta da Ethan Marcotte nota a partire da questo articolo apparso su "A List Apart" nel maggio 2010 che oggi è diventata uno pseudo-standard per lo sviluppo di applicativi web. Io ne parlavo già a partire da luglio 2010 in un seminario a un memorabile Venezia Camp. Qui le slide di quell'evento.

Presenze digitali